PerMicro a Paratissima 2008

PerMicro partecipa a Paratissima 2008

Per il quarto anno consecutivo il gruppo Para propone una mostra collettiva dedicata ai giovani artisti che hanno voglia di comunicare la loro arte e sono in cerca di spazi e occasioni.
Quest’anno Paratissima 2008 sarà ospitata nel quadrilatero di San Salvario, all’interno di locali pubblici, negozi, cortili, per le vie e nelle piazze.
Per tre giorni, dal 7 al 9 novembre, il visitatore sarà guidato da una mappa che lo accompagnerà per le strade del quartiere attraverso situazioni diverse, emozioni e colori. La manifestazione è promossa dal Gruppo PARA in collaborazione con l’Associazione culturale YLDA.
L’evento sarà inserito nel calendario degli eventi Contemporary Arts Torino Piemonte e sarà patrocinato dalla Città di Torino e dalla Circoscrizione 8.

PerMicro sarà presente in qualità di sponsor.
“Partecipare a Paratissima 2008 è per noi un gesto naturale di buona vicinanza, sia in termini territoriali che di obiettivi. Con l’evento e i suoi organizzatori PerMicro ha trovato un punto d’incontro nella mission comune di dare opportunità ai giovani di tutte le nazionalità di uscire da uno stato di esclusione sociale ed economica e poter esprimere le proprie capacità e personalità in modo creativo e dinamico”.

www.parassito.it

Crisi finanziaria e microcredito

In una recente intervista su La Stampa, l’economista e premio Nobel, Muhammad Yunus, è stato chiamato a dare una sua opinione sulla crisi finanziaria e le possibili soluzioni per scongiurare il pericolo che si ripeta.

Parlando dei mercati, ha dichiarato “Quello che critico è il fatto che oggi c’è un solo incentivo a fare affari: la massimizzazione dei profitti. Invece va incluso anche l’incentivo a fare del bene alla società. Ci devono essere molte più imprese il cui scopo primario non sia fare i profitti più alti ma fornire all’umanità i benefici più grandi […] Se ci fossero più imprese socialmente orientate, i mercati sarebbero più equilibrati”.

E, rispondendo ad una domanda sul modello di funzionamento della Grameen Bank, che mantiene un tasso di restituzione vicino al 100%, ha concluso: “La differenza fondamentale sta nel fatto che il nostro business è legato all’economia reale. Quando noi prestiamo 200 dollari, finiscono nell’acquisto di una mucca. Se ne prestiamo 100 qualcuno comprerà dei pulcini. In altre parole il denaro finisce in qualcosa che ha un valore concreto. Finanza ed economia reale devono essere collegate”.

Fonte: La Stampa 26/10/2008

Sostegno alla microimpresa in Bangladesh

Associazione Microfinanza e Sviluppo 
Corsi di formazione per microimprenditrici bengalesi

L’Associazione Microfinanza e Sviluppo aveva avviato nel 2006 una partnership con The Fazlullah Foundation, organizzazione non governativa bengalese che opera contro la povertà e per lo sviluppo e l’empowerment delle donne nel sottodistretto di Begumganj, distretto di Noakhali, nel sud costiero del Bangladesh.
Nel 2007 stava per partire un intervento di sviluppo locale basato sull’avvio e il rafforzamento di microimprese condotte da donne. L’emergenza alluvioni ha messo in primo piano l’esigenza di alcuni interventi di riabilitazione che contribuissero a ricostruire e ristabilire le condizioni minime per riprendere attività formative ed economiche in quelle zone.

Ora nell’area di Begumganj possono riprendere le attività di formazione-training delle microimprenditrici, promosse da Fazlullah Foundation. Si parte questo autunno da un centinaio di utenti per corsi sulla gestione d’impresa e sulla gestione delle emergenze per calamità naturali.

Intervento di Yunus al Forum di Ginevra

Muhammad Yunus, ospite del World Microfinance Forum di Ginevra che si è svolto a inizio ottobre, ha criticato il gioco d’azzardo dei mercati finanziari e sottolineato il contrasto con il settore del microcredito in favore dei poveri, in piena salute.
«Nella ridda di cattive notizie dal mondo finanziario, c’è una buona notizia. La micro-finanza continua a funzionare in modo meraviglioso come nel passato», «Non è colpita dalla crisi perché è ancorata nell’economia reale» ha detto Yunus .

 

Il professore bengalese ha affermato che la crisi finanziaria rischia di avere un impatto particolarmente pesante per i poveri. Per Yunus è inoltre importante rispettare lo spirito del micro-credito: «La nostra missione è di aiutare i poveri ad uscire dalla miseria. Non si tratta di fare soldi per arricchirci con i poveri», ha spiegato precisando di non essere assolutamente contro i profitti.

Welcome Award

WelcomeAward 08

In occasione della sesta edizione del convegno WelcomeBank – idee, progetti e prodotti per l’integrazione bancaria dei migranti (24 ottobre 2008 Milano – Fondazione Eni Enrico Mattei – Corso Magenta 63) promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e da Etnica con il sostegno dell’Unar si terrà la tavola rotonda Banche e Giovani Migranti a cui parteciperanno:

Giuseppe Albeggiani (Etnocom Etnomarketing)
Imane Barmaki (Yalla Italia – Vita Magazine)
Otto Bitjoka (Ethnoland)
Luisa Leonini (Università degli Studi di Milano)
Andrea Limone (PerMicro)
Giampietro Vecchiato (Ferpi)

e che sarà coordinata da:

Rita Fatiguso (Il Sole 24 Ore) ed Enzo Mario Napolitano (Etnica)

Durante la giornata saranno consegnati i WelcomeAward08 che premieranno i progetti e i prodotti bancari, finanziari e assicurativi rivolti ai migranti e selezionati meritevoli per:
– l’innovazione
– la comunicazione
– la continuità

INFO: progetti@etnica.biz – www.etnica.biz

Microinsurance Conference 2008

Cartagena (Colombia), 5-7 novembre 2008
Segnaliamo “Microinsurance Conference 2008“, evento internazionale organizzato da Cgap e Munich Re Foundation.

Per informazioni e approfondimenti
www.munichre-foundation.org

Imprenditoria straniera

Una recenta ricerca dell’Abi evidenzia lo sviluppo dell’imprenditoria straniera negli ultimi 5 anni e traccia una mappa delle sue caratteristiche.

Immigrati sempre più imprenditori: nel commercio più che negli altri settori, originari di Cina Bangladesh e Marocco più che fra le altre nazionalità, più a Palermo che a Roma, e con sette imprenditori immigrati su dieci clienti delle banche.

Sono alcuni dei primi dati del focus sull’Imprenditoria immigrata e le banche, condotto nell’ambito della ricerca ABI-CeSPI su un campione rappresentativo di 1324 migranti, di dieci nazionalità, in cinque aree urbane italiane (Roma, Milano, Brescia, Perugia, Palermo).
Il quadro di riferimento vede un andamento crescente delle imprese individuali degli immigrati che negli ultimi cinque anni sono più che raddoppiate: erano circa 100 mila nel 2001, sono quasi 230 mila nel 2006 (dati Unioncamere). I tassi di crescita sono sempre superiori al 10% annuo e vanno dal 24% nel 2001 a quasi il 13% nel 2006.

Corso di Italiano per Stranieri

Torino

L’Associazione Terra di Libertà, presso il Centro Servizi per il Volontariato Idea Solidale di C.so Novara 64, organizza un corso gratuito di Italiano per stranieri.
L’intento dell’associazione che dal 2002 offre questo servizio di pubblica utilità, è di favorire la pace, l’integrazione e il superamento delle barriere culturali.

 

Le lezioni avranno cadenza bisettimanale ogni martedì e giovedì dalle 20.00 alle 21.30. Sono aperte le iscrizioni: 011 245 88 47 – terradiliberta@libero.it

Tortona: sabato 4 ottobre appuntamento con L’ALTRA FIERA

Sabato 4 Ottobre, per le vie del centro di Tortona, si terrà “L’Altra Fiera. Il Mondo Contadino e l’Artigianato locale incontrano l’Equo-Solidale”.
L’ evento è presentato dal Gruppo di Acquisto Solidale Derthona e dal Servizio Civile Internazionale Piemonte in collaborazione con la Città di Tortona e la sua Consulta Giovani.

La manifestazione, nata in primo luogo per diffondere la conoscenza sugli stili di vita sostenibili, la logica del “Km 0” nonché le realtà dei Gruppi di Acquisto Solidali, ha l’intento di mettere in comunicazione i produttori e le associazioni locali con i cittadini per sviluppare una coscienza più profonda su tradizioni, risorse legate al nostro territorio e il loro sfruttamento.

PerMicro sarà presente per le vie del centro con uno stand informativo!